Home Page

Home Page

Community

FacebookYoutubeTwitter
Banner

Ultime notizie Snals

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Esami di Stato

Il MIUR ha emanato i decreti
relativi allo svolgimento
delle prove degli esami
di Stato conclusivi dei
corsi di studio di
istruzione secondaria
di II grado e alle materie
della seconda prova scritta

Estero

Emanazione delle disposizioni
relative all'aggiornamento
delle graduatorie permanenti
dei Docenti, DSGA e
Assistenti amministrativi
da destinare all'estero

Nazionale

Occorre intervenire concretamente, dedicare risorse adeguate,
dare valore alle sinergie
necessarie, estendendo
su tutto il territorio
nazionale la nostra scuola
dell'infanzia e sostenendo la diffusione di servizi
educativi di qualità
per la prima infanzia

Regolamento Concorso Dirigente Scolastico 2016
Giovedì 16 Giugno 2016 18:11

Pubblichiamo di seguito il Regolamento del Concorso per Dirigente Scolastico 2016:

REGOLAMENTO CONCORSO DS 2016

 
DECRETO LEGGE 23/3/2016, N. 42 – APPROVATO DEFINITIVAMENTE ALLA CAMERA
Sabato 04 Giugno 2016 08:00

Il 25 maggio 2016, l’Assemblea della Camera ha approvato definitivamente il decreto legge n. 42/29016 in materia di funzionalità del sistema scolastico e della ricerca (G.U. n. 73 del 19/3/2016), trasmesso dal Senato il 12/5/2016. Il testo del provvedimento, originariamente composto di 4 articoli è stato ampiamente modificato durante l’esame al Senato, con l’aggiunta di ulteriori 11 articoli – due ulteriori previsioni sono state inserire nel disegno di legge di conversione. Le disposizioni riguardanti il sistema scolastico sono:

  • la determinazione in materia di riordino del sistema di formazione iniziale e di accesso nei ruoli di docente nella scuola secondaria;
  • l’intervento sul sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino ai sei anni mediante la definizione dei fabbisogni standard delle prestazioni della scuola dell’infanzia e dei servizi educativi per l’infanzia;
  • lo stanziamento di ulteriori 64 mln di euro per l’anno 2016 per assicurare la prosecuzione del c.d. “Programma scuole belle” dal 1° aprile al 30 novembre 2016. Inoltre, sono fornite disposizioni finalizzate a continuare a garantire lo svolgimento di servizi di pulizia e ausiliari delle scuole prorogando dal 31/7/2016 al 31/12/2016 il termine entro il quale le scuole situate nelle regioni ove non è ancora attiva la convenzione CONSIP, ovvero la stessa sia stata sospesa o sia scaduta, acquistano i servizi medesimi dagli stessi raggruppamenti e dalle stesse imprese che ci assicuravano alla data 31/3/2014. Infine, si dispone, fra l’altro, sugli interventi di mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili adibiti a scuole nei territori ove è stata attivata la convenzione, stabilendo che si ricorre alla stessa convenzione anche nel caso in cui essa sia scaduta;-      l’estensione all’a.s. 2016/2017 ed ai docenti assunti a tempo indeterminato entro l’a.s. 2015/2016 della possibilità di richiedere l’assegnazione provvisoria interprovinciale, anche in deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia ed anche con riferimento al contingente annuale di posti non facenti pare dell’organico dell’autonomia;
  • la proroga dal 31 agosto al 15 settembre 2016 del termine per le assunzioni a tempo indeterminato del personale docente della scuola statale e per l’espletamento delle funzioni connesse all’avvio dell’anno scolastico ed alla nomina del personale docente attribuite ai docenti territorialmente competenti del Miur;
  • l’assunzione in regioni diverse da quella per cui hanno concorso, dei docenti ancora inseriti nelle graduatorie di merito relativi alla scuola dell’infanzia, costituite a seguito del concorso del 2012, fino all’approvazione  delle graduatorie relative alla scuola dell’infanzia del concorso bandito nel 2016. Le modalità attuative devono essere definite con decreto ministeriale. All’esito di tali procedure, le graduatorie di merito del concorso 2012 sono soppresse, anche in caso di incompleto assorbimento del docenti inseriti;
  • la corresponsione dal 2017 di un contributo per le scuole paritarie in proporzione agli alunni con disabilità frequentanti, nel limite di spesa di € 12,2 mln annui. Inoltre, si prevede che, ai fini della verifica del mantenimento della parità, il Miur accerta annualmente il rispetto del requisito relativo all’applicazione delle norme vigenti in materia di inserimento di studenti con handicap o in condizioni di svantaggio;
  • la previsione della corresponsione delle somme spettanti al personale scolastico a tempo determinato per le prestazioni rese, in particolare, nell’ambito di incarichi di supplenza breve e saltuaria, entro termini che saranno fissati con DPCM e, comunque, entro il trentesimo giorno successivo all’ultimo giorno del mese di riferimento. Il rispetto dei termini previsti da tale decreto concorre alla valutazione dei dirigenti scolastici e di quelli selle amministrazioni coinvolte;
  • l’incremento di 8 mln di euro per il 2016 degli stanziamenti disponibili per i compensi per i componenti delle commissioni esaminatrici dei concorsi banditi a seguito della legge n. 107/2015.
 
TRASFERIMENTI PRIMARIA a.s. 2016/2017
Martedì 31 Maggio 2016 09:43

Pubblichiamo di seguito il DD. N.3601 del 30.05.2016, unitamente al relativo tabulato,  con cui sono stati pubblicati i movimenti del personale della scuola Primaria di questa Provincia  per l’A.S. 2016/17.

DD 3601 del 30/05/2016

Trasferimenti PRIMARIA a.s. 2016/2017

 
SCIOPERO 20 MAGGIO: LA NOSTRA VOCE, LA NOSTRA PRESENZA!
Venerdì 20 Maggio 2016 10:23

 
VOLANTINO SCIOPERO SCUOLA 20 MAGGIO 2016
Giovedì 19 Maggio 2016 10:20

Nel volantino, le ragioni della protesta e dello sciopero generale della scuola indetto per domani 20 maggio 2016 con manifestazioni regionali in tutta italia. A distanza di 12 mesi dall'altro sciopero generale (quello del 5/5/2015) che portò a roma centinaia di migliaia di docenti ata e genitori e le 8 manifestazioni dinanzi ai palazzi della politica romana si torna a scioperare contro un governo che ha completamente destabilizzato la scuola pubblica e che continua,incurante,di fare danni incalcolabili. Segretario Prov.le Prof. Luciano ISCERI

 
Avviso!
Lunedì 09 Maggio 2016 11:30

Si comunica che le funzioni per la presentazione delle domande di mobilità relative alle fasi B1 e B2 dell'Allegato 1 al CCNI relativo alla mobilità 2016/17 saranno disponibili a partire dal 12 maggio p.v., per questo motivo la chiusura di tutte le funzioni relative alla mobilità interprovinciale (fasi B,C e D) è prorogata sino al giorno 2 giugno p.v.

 
Mobilità del personale della scuola- Fasi B1 e B2
Venerdì 06 Maggio 2016 18:48

Si comunica che le funzioni per la presentazione delle domande di mobilità relative alle fasi B1 e B2 dell'Allegato 1 al CCNI relativo alla mobilità 2016/17 saranno disponibili a partire dal 12 maggio p.v., per questo motivo la chiusura di tutte le funzioni relative alla mobilità interprovinciale (fasi B,C e D) è prorogata sino al giorno 2 giugno p.v.

Guida alla compilazione FASE B1 e B2

Guida alla compilazione FASE B3, C e D

 
ULTIMISSIMA! SEQUENZE MOBILITÀ E INFORMATIVA AL MIUR SU FUNZIONAMENTO ISTANZE ON LINE FASI B, C E D DELLA MOBILITÀ
Venerdì 06 Maggio 2016 11:23

Scarica gli allegati

Nel pomeriggio di ieri, 5 maggio 2016, si è tenuto al Miur un incontro con il seguente o.d.g.: Comparto Scuola: Sequenza licei musicali; Sequenza incarichi triennali; Informativa su funzionamento istanze on line fasi B, C e D mobilità”. In realtà l’incontro è stato, quasi interamente, dedicato alla illustrazione delle guide predisposte dal gestore informatico (HP), quale supporto operativo per i docenti che dovranno produrre domande nell’ambito delle fasi B, C e D della mobilità. Vi ricordiamo che la fase B, a sua volta, si suddivide in tre sottofasi:

B1, relativa ai trasferimenti interprovinciali dei docenti assunti entro il 2014/2015 (gli stessi avranno titolarità su scuola solo se soddisfatti nel primo ambito richiesto; a partire dal successivo la titolarità è assegnata solo su ambito);

B2, relativa a passaggi di ruolo e passaggi di cattedra dei docenti assunti entro il 2014/2015 (gli stessi avranno titolarità su scuola solo se soddisfatti nel primo ambito richiesto; a partire dal successivo la titolarità è assegnata solo su ambito);

B3, relativa ad assegnazione ambito definitivo nella provincia di assunzione dei docenti assunti nell’anno scolastico 2015/2016 nelle fasi B e C del piano straordinario da concorso (titolarità solo su ambito).

Inoltre, l’informativa di HP è stata anche rivolta alla guida operativa delle fasi B3, C e D dell’art. 6 del CCNI.

Vi ricordiamo che: la fase C è quella relativa agli assunti, nel 2015/2016, da fase B e C del piano assunzionale, da GAE, i quali parteciperanno alla mobilità territoriale su tutti gli ambiti e province a livello nazionale;

Fase D, relativa agli assunti nel 2015/2016, da fase 0 e A dal piano assunzionale 2015/2016 e dalle fasi B e C da concorso, sempre del piano assunzionale 2015/2016, i quali possono produrre domanda di mobilità interprovinciale, in deroga al vincolo triennale, sui posti vacanti al termine delle precedenti operazioni; tale mobilità sarà attuata sugli ambiti e/o province indicati nella domanda, secondo l’ordine di preferenza espresso; tali docenti saranno assegnati all’ambito, anche in caso di trasferimento sul primo ambito richiesto.

Vi ricordiamo che le domande relative alle fasi B, C e D, vanno presentate, ai sensi dell’art. 2 dell’O.M. n. 241/2016, (relativa alla mobilità del personale docente, educativo ed ATA per l’a.s. 2016/2017), dal 9/5 al 30/5 p.v., con procedura POLIS. Poiché nell’esposizione effettuata dai rappresentanti del gestore informatico, relativa alle varie fasi sopracitate, previste dall’art. 6 del CCNI della mobilità, a parere delle OO.SS., il programma predisposto, non corrispondeva, relativamente alle sottofasi B1 e B2, al rispetto del pieno dettato del CCNI, in relazione alla libera espressione e possibilità di ordinare a proprio piacimento tutte le scuole indicate nel primo ambito, mixandole, in caso di disponibilità dell’aspirante a tali tipologie di posto, con CPIA, scuole carcerarie e scuole ospedaliere, secondo l’ordine di gradimento, l’Amministrazione, convenendo su tale interpretazione fornita dalle OO.SS., ha chiesto al gestore informatico, di apportare alcune piccole modifiche al programma predisposto, in modo da renderlo pienamente conforme alla volontà delle parti, espressa attraverso la sottoscrizione del CCNI. Conseguentemente il gestore apporterà alcune modifiche al programma. Suggeriamo, pertanto, alle nostre strutture territoriali e agli aspiranti interessati alla formulazione delle domande relative alle fasi B1 e B2, (trasferimenti interprovinciali e passaggi di ruolo e di cattedra interprovinciali dei docenti assunti negli aa.ss. 2014/2015 e/o precedenti), di monitorare il sito del Miur, dove, in giornata, dovrebbe essere inserito un avviso relativo ad un possibile piccolo slittamento della data iniziale e finale di presentazione delle domande relative a tali sottofasi della fase B. Restano, invece, sicuramente invariate le date della mobilità per i docenti delle fasi B3, C e D, che, già lunedì 9/5, troveranno sul sistema POLIS la guida operativa alla formulazione della domanda e i modelli di domanda. Conseguentemente, tali categorie potranno produrre domanda di mobilità nelle date riportate all’art. 2 della O.M. e, cioè, dal 9 maggio al 30 maggio. Per quanto attiene le sequenze contrattuali, la discussione delle stesse è stata aggiornata alla prossima settimana. Vi preannunciamo, inoltre, che, presumibilmente, giovedì 12/5 p.v., inizierà la discussione per addivenire al rinnovo del CCNI per utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per l’a.s. 2016/2017. Invitiamo, pertanto, le nostre strutture provinciali e regionali ad inviarci eventuali apporti o proposte relative al rinnovo del CCNI per utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, entro e non oltre il giorno 10/5 p.v..

 
FISSATA LA NUOVA DATA DELLO SCIOPERO – COMUNICATO STAMPA
Mercoledì 04 Maggio 2016 08:40

Trascriviamo di seguito integralmente, il comunicato stampa sullo sciopero:


 

 

E' stata anticipata al 20 maggio la data di effettuazione dello sciopero annunciato nel corso della manifestazione del 28 aprile in piazza Montecitorio e che coinvolgerà, per l'intera giornata, tutto il personale della scuola (docenti, personale ATA dirigenti). Lo hanno deciso questa mattina i segretari di FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal; la scelta ha tenuto conto che il 23 maggio si ricorderà in tutta Italia il tragico evento della strage di Capaci e che saranno numerose le iniziative di commemorazione promosse nelle nostre scuole. Le motivazioni dello sciopero, legate al mancato avvio delle trattative per il rinnovo del contratto e alle numerose emergenze del settore, soprattutto quelle legate all'applicazione della legge 107, saranno illustrate in modo dettagliato in una conferenza stampa che i sindacati convocheranno nei prossimi giorni.

Roma, 2 maggio 2016

FLC CGIL

CISL SCUOLA

UIL SCUOLA

SNALS CONFSAL

 
Ricorsi concorso scuola 2016 - Numeri di ruolo azioni legali
Martedì 19 Aprile 2016 08:05

Roma, 18 aprile 2016

Alle Segreterie provinciali Snals

e, p.c. Agli avvocati della rete legale

Oggetto: NUMERI DI RUOLO RICORSI CONCORSO SCUOLA

Con la presente, si trasmette il numero di ruolo delle azioni legali relative al concorso scuola.

Azione n. 83 – Laureati entro 2001/2002:                   NRG 4449/2016

Azione n. 84 – Laureati post 2001/2002:                     NRG 4536/2016

Azione n. 87 – Abilitandi TFA:                                      NRG 4447/2016

Azione n. 89 – Insegnanti tecnico-pratici:                     NRG 4454/2016

Non appena disponibili, verranno comunicati i numeri di ruolo dei rimanenti ricorsi, allo stato in corso di notifica. I nostri legali hanno formulato richiesta di decreto “inaudita altera parte”; qualora il Presidente del Tar non dovesse concedere il decreto di ammissione con riserva dei ricorrenti, occorrerà attendere la fissazione della Camera di consiglio per insistere nella tutela cautelare. Si ricorda che lo stato dei ricorsi è visualizzabile sul sito internet del Tar del Lazio all’indirizzo www.giustizia-amministrativa.it Per visualizzare lo stato dei ricorsi: cliccare su “Tribunali amministrativi regionali” in alto a destra della pagina principale del sito internet, cliccare su “Tar Lazio”, sede Roma, cliccare su “ricorsi” ed inserire anno e numero di ruolo. Sarà cura dell’ufficio legale tenervi tempestivamente aggiornati.

Distinti saluti. f.to Il Segretario Generale (Prof. Marco Paolo Nigi)

 
Concorsi soli titoli accesso profili professionali dell’Area A e B del personale A.T.A. della scuola - Bandi.
Venerdì 01 Aprile 2016 12:14

Pubblichiamo di seguito i Bandi dei Concorsi soli titoli accesso profili professionali dell’Area A e B del personale A.T.A. della scuola. Termine utile per la presentazione della domanda entro e non oltre il 02 maggio 2016.

MODELLO B1 - Domanda Inserimento ai fini della costituzione delle Graduatorie a.s. 2016/2017

MODELLO B2 - Domanda Aggiornamento ai fini della costituzione delle Graduatorie a.s. 2016/2017

ALLEGATO F - Modello per la rinuncia all'attribuzione dei rapporti di lavoro a T.D. per l'a.s. 2016/2017

ALLEGATO H - Modello per l'attribuzione della priorità nella scelta della sede per l'a.s. 2016/2017

Bando Concorso Addetto AZIENDE AGRICOLE

Bando - Assistente AMMINISTRATIVO

Bando - Assistente TECNICO - Area B

Bando - Collaboratore SCOLASTICO - Area A

Bando - CUOCO - Area B

Bando - GUARDAROBIERE - Area B

Bando - INFERMIERE - Area B

 
Concorsi soli titoli accesso profili professionali dell’Area A e B del personale A.T.A. della scuola - Bandi.
Venerdì 01 Aprile 2016 12:14

Pubblichiamo di seguitoBandi dei Concorsi soli titoli accesso profili professionali dell’Area A e B del personale A.T.A. della scuola. Termine utile per la presentazione della domanda entro e non oltre il 02 maggio 2016.

MODELLO B1 - Domanda Inserimento ai fini della costituzione delle Graduatorie a.s. 2016/2017

MODELLO B2 - Domanda Aggiornamento ai fini della costituzione delle Graduatorie a.s. 2016/2017

ALLEGATO F - Modello per la rinuncia all'attribuzione dei rapporti di lavoro a T.D. per l'a.s. 2016/2017

ALLEGATO H - Modello per l'attribuzione della priorità nella scelta della sede per l'a.s. 2016/2017

Bando Concorso Addetto AZIENDE AGRICOLE

Bando - Assistente AMMINISTRATIVO

Bando - Assistente TECNICO - Area B

Bando - Collaboratore SCOLASTICO - Area A

Bando - CUOCO - Area B

Bando - GUARDAROBIERE - Area B

Bando - INFERMIERE - Area B

 
*Confsalform: corso in Sviluppo delle competenze per la preparazione al concorso a posti e a cattedre 2016 – prova scritta o scritto grafica
Mercoledì 23 Marzo 2016 09:24

Confsalform comunica alle Segreterie Provinciali e Regionali che, già dallo scorso venerdì 18 marzo 2016, sul sito www.confsalform.it è disponibile la scheda corso e il video di presentazione del corso online in “Sviluppo delle competenze per la preparazione al concorso a posti e a cattedre 2016 – prova scritta o scritto grafica”, entrambi raggiungibili al seguente link: http://www.confsalform.it/concorso-a-cattedre-2016 . Si ricorda, inoltre, che le iscrizioni sono ancora attive e che è possibile effettuarle fino a 15 giorni prima dello svolgimento della prova concorsuale. A tal proposito, si invitano le Segreterie a darne ampia comunicazione agli iscritti, così come continuerà a fare Confsalform, attraverso i canali di comunicazione abituali.

 
INCONTRO AL MIUR SU: RIPARTIZIONE FONDO PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO E FUNZIONAMENTO DEI COMITATI DI VALUTAZIONE
Giovedì 17 Marzo 2016 12:36

La riunione è stata assolutamente deludente e ha portato i rappresentanti di tutte le OO.SS rappresentative, con l’eccezione dell’ANP, ad abbandonare il tavolo. L’amministrazione,ha introdotto gli argomenti all’ordine del giorno gradualmente ed ha iniziato presentando le linee in base alle quali è stato predisposto il D.M. di riparto dei 200 milioni di euro previsti dalla legge tra le istituzioni scolastiche. E’ stato precisato che la bozza di D.M., non presentata nella sua formulazione alle OO.SS., è alla firma del Ministro. I criteri di riparto utilizzati sono due:

  1. 80% della cifra viene suddivisa sulla base del personale di ruolo in servizio;
  2. 20% della cifra viene suddiviso sulla base degli indicatori, a cui viene attribuito per tutti lo stesso peso, relativi a: alunni disabili, alunni con cittadinanza non italiana, complessità del territorio, numero medio degli alunni per classe.

Dai prospetti illustrativi che sono stati consegnati si desume che l’importo medio per scuola si attesta  tra 21.500 e 22.000 euro – lordo stato - (N.B. come fatto rilevare  il valore medio è di scarso significato visto che si varia da un minimo di 2.000 euro ad un massimo di 72.500 euro) e che l’importo medio per docente di ruolo è pari a 276 euro (N.B. questo dato è ancora meno significativo dato che le risorse non  potranno essere distribuite a pioggia). Inseriamo in area riservata tali prospetti. Su questo aspetto si è fatto rilevare come la legge 107, al comma 126, prevede “il riparto a livello territoriale e tra le istituzioni scolastiche in proporzione alla dotazione organica dei docenti …..,” e non, quindi, in base al numero di docenti di ruolo. Purtroppo, ma è previsto dal comma 128 della stessa legge 107 i destinatari sono da individuare  tra il “personale docente di ruolo”,  continuano, anche in questo caso,  a penalizzare, come sottolineato dai sindacati, il personale precario anche se con nomina annuale. In relazione alle problematiche inerenti la costituzione dei comitati di valutazione e il loro funzionamento la posizione illustrata dall’amministrazione si può riassumere, ai soli fini della formulazione dei criteri per l’attribuzione del “bonus”,  nei seguenti punti:

  • il comitato può ritenersi costituito anche in assenza di una componente;
  • le sedute sono valide con la  maggioranza dei componenti effettivi (N.B.: la legge 107 non prevede la nomina di supplenti) e le delibere sono valide  se prese a maggioranza assoluta dei voti validamente espressi.

L’amministrazione è passata, poi, ad illustrare i motivi per cui, a suo parere, nonostante la legge 107 al comma 128 definisca il “bonus” come “….. natura di retribuzione accessoria” non riteneva  necessario un passaggio contrattuale a livello di scuola. A questo punto le delegazioni dello SNALS-CONFSAL insieme a quelle di FLC CGIL, CISL scuola, Uil scuola e Gilda-Unams, quindi con la sola eccezione dell’ANP (ognuno può fare le sue valutazioni…), hanno scelto di abbandonare la seduta di informativa. Ciò in considerazione del fatto che si continuava a non tener in alcun conto le argomentazioni già sollevate in precedenti incontri che evidenziavano come, trattandosi di retribuzione accessoria, non potevano essere esclusi i dovuti passaggi di natura contrattuale e che, inoltre, nella proposta formulata non venivano esplicitamente salvaguardate né le prerogative del Collegio dei Docenti né quelle negoziali delle RSU in materia di salario accessorio.

Riportiamo di seguito la posizione condivisa da SNALS-CONFSAL,  FLC CGIL, CISL Scuola, Uil Scuola sui fondi alle scuole per il “bonus docenti” (chi fa che cosa ……….)

BONUS DOCENTI

 
SCUOLA: RIPRISTINATI I VECCHI ORARI - NEGLI ISTITUTI TECNICI E PROFESSIONALI IN FAVORE DELLE MATERIE PROFESSIONALIZZANTI
Venerdì 11 Marzo 2016 12:21

Lo conferma il Tar Lazio su ricorso dello Snals-Confsal.  Roma, 10 marzo. L’annosa vicenda che vede contrapposti Miur e Snals-Confsal sugli orari scolastici negli istituti tecnici e professionali sembra giunta a conclusione. Con sentenza n. 3019 dell’8 marzo 2016 il Tar del Lazio ha accolto per la terza volta il ricorso dello Snals-Confsal contro il Ministero della Pubblica Istruzione. Il Ministero è, pertanto, tenuto a ripristinare gli orari precedenti ai decreti 87 e 88 del 2010, annullati dallo stesso Tar Lazio a seguito del primo ricorso del sindacato autonomo (sentenza n. 3527/2013).  Con una seconda sentenza del 2015, la n. 6438, il Tar Lazio aveva dato nuovamente ragione allo Snals-Confsal sulla stessa questione ordinando al Miur di dare esecuzione alla sentenza del 2013 lasciata nel dimenticatoio. Per questo, il Tar aveva disposto il commissariamento dello stesso Ministero, ostinatamente incurante, e la nomina di un commissario nella figura del Prefetto di Roma. Il commissario, però, nelle more della rinnovazione dei regolamenti, non ha ripristinato i vecchi quadri orari. Da qui il terzo ricorso del sindacato e la risoluta risposta del Tar. In merito alla sentenza di martedì scorso il segretario dello Snals-Confsal, Marco Paolo Nigi, ha dichiarato: “Speriamo che il Miur, almeno questa volta, provveda con la dovuta sollecitudine. E’ importante che gli studenti degli istituti tecnici e professionali tornino quanto prima a orari che sono favorevoli alle materie professionalizzanti. Il nostro impegno, la nostra tenacia e questi nostri successi sono per loro. Sarebbe triste che presunti tempi burocratici per il rinnovo dei regolamenti siano l’ennesimo alibi del Miur per continuare ad applicare orari talmente penalizzanti per l’istruzione e la formazione da essere stati annullati dal Tar Lazio già 5 anni fa. Infine, le sentenze vanno rispettate, in primis dalle istituzioni”. Il ricorso è stato accolto dal collegio del Tar Lazio, sezione III bis, composto dal presidente, dottoressa Maria Cristina Quiligotti, dal giudice estensore, dottoressa Emanuela Loria e dalla dottoressa Ines Pisano, quale terzo componente. Lo Snals-Confsal in tutti i ricorsi è sempre stato assistito dagli avvocati Mirenghi e Viti.

 
INCONTRO AL MIUR: RIPARTIZIONE FONDO PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO E FUNZIONAMENTO DEI COMITATI DI VALUTAZIONE
Mercoledì 24 Febbraio 2016 19:21

Si è svolto il 24/02/2016 l’incontro sui temi di cui sopra. La delegazione di parte pubblica ha, in premessa, affermato che l’incontro odierno aveva lo scopo di acquisire il pensiero delle OO.SS.  su questo delicato tema e ha comunicato la volontà dell’amministrazione di programmare un incontro nella prossima settimana, con la presentazione di un documento strutturato elaborato tenendo conto dei pareri dell’ufficio legislativo, per gli aspetti tecnico/formali, e del  Gabinetto, per quelli di livello politico. I rappresentanti del MIUR  nel loro articolato intervento hanno toccato diversi punti che si possono così sintetizzare:

  • non si è ancora deciso se attribuire alle scuole i 200 milioni stabiliti dalla legge 107 con riferimento all’anno scolastico o per anno solare. L’impressione è che, al momento, vi sia la propensione a far riferimento all’anno scolastico;
  • i criteri di riparto delle risorse che, come si deve ricordare, andranno assegnati con apposito D.M. alle singole istituzioni scolastiche senza alcun passaggio di ripartizione a livello territoriale, sono quelli previsti al comma 126 della legge 107/2015 “in proporzione alla dotazione organica dei docenti, considerando altresì i fattori di complessità delle istituzioni scolastiche e delle aree soggette a maggior rischio educativo”. In questa direzione l’amministrazione ha già acquisito dati statistici per elaborare una proposta concreta;
  • necessità di dare indicazioni alle scuole affinchè la composizione del comitato di valutazione con tutte le componenti (docenti, genitori e, ove previsto, studenti oltre al componente esterno individuato dall’ufficio scolastico regionale) che lo costituiscono,  quando deve individuare “i criteri per la valorizzazione dei docenti”,  sia completata o se possa operare in assenza di una componente purchè, ovviamente, superi il 50%  del plenum;
  • opportunità di chiarire se per le delibere sia necessario il collegio perfetto o se si possa procedere legittimamente anche in assenza di componenti; anche in questo caso, ovviamente, in presenza del numero legale e a maggioranza dei presenti.

La delegazione dello SNALS-CONFSAL, in sostanziale sintonia con le altre sigle che hanno sottoscritto i documenti comuni su questo tema e con una posizione contraria su molti aspetti sostanziali dell’ANP,  nel suo intervento ha:

  • premesso che lo SNALS-CONFSAL è sempre stato contrario a quanto previsto dalla legge su questo argomento  e lo è tuttora;
  • espresso apprezzamento per la volontà espressa dall’amministrazione di sentire i contributi delle OO.SS. prima di procedere a formulare una proposta, ma ha, nel contempo, denunciato il  comportamento della stessa amministrazione che, con una comunicazione, alle direzioni regionali ha invitato le stesse a scegliere i ”componenti esterni” privilegiando i dirigenti scolastici creando, di fatto, una gerarchia tra diverse figure professionali per questo compito che la legge assegna senza priorità a “docenti, dirigenti scolastici e dirigenti tecnici” facendo implicitamente capire che la scelta doveva essere basata sulle competenze in possesso delle persone per questo delicato compito;
  • auspicato che l’amministrazione non proceda più su questo tema con FAQ epiosodiche e parziali che, invece di portare chiarezza, spesso sono fonte di tensione e confusione;
  • sottolineato che la legge prevede che il “bonus”  “ha natura di retribuzione accessoria, e, quindi, è indispensabile anche il passaggio alla contrattazione d’istituto in sede di RSU;
  • richiamato quanto avvenuto recentemente in Veneto ove la direzione regionale ha emanato una nota che, a parere del sindacato, era errata e inaccettabile nei contenuti e che ha costretto SNALS-CONFSAL,  FLC CGIL, CISL scuola e UIL scuola a procedere a formale diffida, che ha portato al ritiro immediato della stessa. Al riguardo ha  auspicato che la proposta del MIUR non ricalchi gli stessi inaccettabili contenuti, come invece auspicato dall’ANP;
  • espresso una valutazione a favore della necessità che nel comitato di valutazione, anche quando si definiscono i criteri  per valorizzare il merito, si operi solo con “collegio perfetto”;
  • sottolineato, con forza, che la posizione espressa dal nostro e dagli altri sindacati non è a favore dei docenti e/o contro i dirigenti scolastIci, come voleva far apparire l’ANP nel suo intervento, ma è espressione della necessità che, nelle scuole, si operi in armonia e condivisione tra tutte le diverse componenti, con il necessario equilibrio e la garanzia di una assoluta equità.

Nei prossimi giorni, a cura di SNALS-CONFSAL,  FLC CGIL, CISL scuola e UIL scuola, sarà preparato un documento unitario su questo tema come contributo a quanti devono operare a livello di istituzione scolastica su questo delicatissimo argomento.

 
TABELLA RELATIVA AL CONTINGENTE DEI POSTI A LIVELLO NAZIONALE
Venerdì 19 Febbraio 2016 09:11

CONTINGENTE POSTI NAZIONALI

 
CONCORSO ORDINARIO PERSONALE DOCENTE: INCONTRO AL MIUR SUL NUMERO DI POSTI PER LA PROCEDURA CONCORSUALE
Venerdì 19 Febbraio 2016 09:06

Nel corso dell’incontro la delegazione del Ministero, ha fornito i dati numerici relativi ai contingenti delle singole regioni, per un totale di 63.712 posti, e la loro ripartizione, a livello nazionale, tra posti “comuni” e di “sostegno”  in relazione alla scuola dell’infanzia, alla scuola primaria e alla scuola secondaria, quest’ultima ripartita in relazione alle “nuove” classi di concorso e alla loro aggregazione per ambiti disciplinari.

Riportiamo integralmente tali dati  sul sito.

Si deve far presente che a tutt’oggi il DPR relativo alle nuove classi di concorso è alla registrazione della Corte dei Conti per la successiva pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e mancano, ovviamente, i conseguenti decreti ministeriali relativi agli ambiti disciplinari. La Dott.sa Novelli nella sua illustrazione anche a seguito delle interlocuzioni con le diverse delegazioni sindacali ha, tra l’altro:

  • sottolineato la complessità dell’operazione che prevede l’avvio di oltre 110 procedure concorsuali;
  • comunicato che si è tenuto conto sia dei posti residuati dal piano straordinario di nomine in ruolo sia della stima del pensionamento relativo al triennio sia della potenziale ricaduta della mobilità professionale;
  • evidenziato che le eventuali aggregazioni interregionali si effettueranno in presenza di numeri limitati sul numero dei posti e sullo scontato criterio di “area geografica”. La procedura, in questi casi, sarà affidata, di norma, alla regione che avrà il maggior numero di titolari tranne i casi (es: arabo, cinese ….) in cui per lo svolgimento del concorso si dovrà tener conto delle università che hanno la strumentazione necessaria per le prove che, come noto, saranno computerizzate (es. tastiere specifiche …);
  • chiarito che il TFA, di cui alla nota 1, è in preparazione, ma non è stato ancora bandito e, quindi, per queste classi di concorso si procederà all’emanazione dei relativi bandi in tempi successivi;
  • garantito che si è tenuto conto della salvaguardia dell’aliquota di posti spettante alle GAE, ove non esaurite;
  • ipotizzato l’avvio della presentazione delle domane per la fine di febbraio.

La delegazione dello SNALS-CONFSAL, in piena sintonia con le altre delegazioni sindacali, ha ribadito che non è accettabile venire a conoscenza ufficialmente delle nuove classi di concorso e solo nominalmente da una tabella relativa ai posti del bando e che è necessario e urgente affrontare il tema del concorso, prima dell’emanazione dei bandi, contestualmente a quello più generale del precariato nei sui diversi aspetti in un incontro a livello politico, che è stato già richiesto e ampiamente motivato, nonché di poter disporre, sul piano meramente tecnico/numerico, di dati analitici in relazione ai diversi aspetti che determinano i contingenti.

 
STIPULA CONTRATTI PART-TIME a.s. 2016/2017
Venerdì 05 Febbraio 2016 08:48

Pubblichiamo di seguito la Circolare n°755 del 04/02/2016 inerente la stipula dei contratti part-time del personale Docente e A.T.A. , unitamente alla relativa modulistica.

Circolare nr. 775 del 04/02/2016

Modello di DOMANDA PART-TIME personale DOCENTE

Modello di DOMANDA PART-TIME personale A.T.A.

 

Rubrica Video del Segretario Provinciale